img_big
Sport

Milan, ossessione scudetto: contro la Juve per chiudere i conti

Domani sera c’è la Juve. Il Milan di Allegri va a Torino con un solo pensiero: conquistare i tre punti e ammazzare il campionato, lascian­do le inseguitrici Inter e Napoli dietro rispettivamente di 8 e 9 pun­ti. In attesa, poi, che nerazzurri e partenopei scendano in campo contro Genoa e Brescia, con la spe­ranza che entrambe facciano un passo falso. A Milanello l’idea che il tricolore sia quasi in tasca circola con insistenza, nonostante nelle af­fermazioni ufficiali tutti sostenga­no il contrario, ovvero che i giochi non siano ancora chiusi, perché come dice Van Bommel: «parlarne porta male». E allora ecco che di scudetto cucito per tre quarti sulla maglia si parla solo in privato. Così come non si fa menzione della for­mazione anti Juve. Una squadra a cui Allegri sta pensando dal dopo Napoli. Contro la malconcia Juven­tus il tecnico ha, infatti, le idee chiare. In attacco con Ibrahimovic, di nuovo a disposizione, giocherà il giovane Pato. Dietro le due pun­te, nel ruolo di trequartista favorito
Boateng, che in questo momento piace molto al tecnico. Panchina per Robinho in vista del delicato ottavo di ritorno di Champions a Londra contro il Tottenham. Una sfida importante, che però in que­sto momento non supera la rilevan­za della sfida di domani sera.

L’articolo di Tiziana Cairati su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo