img_big
Cronaca

Libia: le navi da guerra dei marines a cinquanta miglia dalla costa

Mentre proseguono gli scontri tra le milizie di Gheddafi e i ribelli, tre navi da guerra americane si avvicinano alla Libia. I marines ieri hanno attraversato il canale di Suez e ora si trovano a 50 miglia al largo delle coste libiche. Circa 400 militari Usa hanno raggiunto la base americana di Souda Bay a Creta e sono pronti ad imbarcarsi sulle unità da guerra Kearsage e Ponce che dovrebbero attraccare sull’isola greca nelle prossime ore.  

Il sottosegretario al dipartimento di Stato Philip Gordon, che si è incontrato ad Atene con il ministro degli Esteri Dimitri Droutsas, ha escluso che sia in fase di preparazione un’operazione militare contro la Libia. Gordon ha detto che «stiamo semplicemente preparandoci a far fronte a tutte le eventualità».

Nel frattempo, mentre prosegue il lavoro dei diplomatici, il procuratore della Corte penale internazionale, Luis Moreno-Ocampo, ha annunciato l’apertura di un’inchiesta per crimini contro l’umanità in Libia. Intanto è diventato operativo il blocco dei beni dei sei principali componenti della famiglia Gheddafi e di 20 stretti collaboratori del regime libico. Il regolamento Ue che dispone il congelamento di tutti i fondi e le risorse economiche di queste 26 persone è stato pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale dell’Ue ed è entrato immediatamente in vigore.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo