img_big
Cronaca

L’addio all’alpino Massimo Ranzani morto lunedì in Afghanistan

Grande commozione a Roma nella Basilica di Santa Maria degli Angeli per i funerali di Stato del capitano Massimo Ranzani, caduto a Herat, in Afghanistan, lo scorso 28 febbraio. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha accolto la salma del capitano del 5° Reggimento Alpini di Vipiteno. Alla cerimonia hanno preso parte le più alte cariche dello Stato: oltre a Napolitano anche i presidenti di Camera e Senato Fini e Schifani e il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. In mattinata centinaia di persone sono arrivate per rendere omaggio al capitano.
Ad accogliere la salma del militare ucciso e i genitori, sul sagrato della Basilica in piazza della Repubblica, schierati uomini in rappresentanza di tutte le Forze Armate. Il governo è rappresentato, oltre che dal premier, anche dal ministro della Difesa La Russa, dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta e dai ministri Umberto Bossi, Roberto Calderoli e Altero Matteoli. In basilica anche il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, il sindaco di Roma Gianni Alemanno e il governatore del Veneto Luca Zaia, oltre ai vertici militari.

 

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo