img_big
Cronaca

Nuovi sbarchi nella notte a Lampedusa. Presto un campo italiano di assistenza in Tunisia

Nuovi sbarchi nella notte a Lampedusa dove sono approdati altri 3 barconi, con a bordo complessivamente 159 migranti, scortati dalle motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza. Le tre imbarcazioni erano state avvistate in serata, mentre erano ancora in navigazione verso l’isola, da un aereo Atr 42 della Guardia di Finanza. La prima con 54 extracomunitari è arrivata in porto intorno a mezzanotte; altri 58 sono arrivati all’1.30 mentre gli ultimi 39 sono approdati alle 3.
Nelle ultime 24 ore, subito dopo il miglioramento delle condizioni del mare che per una settimana avevano scoraggiato le partenze dalle coste nordafricane, sono dieci gli sbarchi registrati nelle Pelagie, a cominciare da un drappello di 22 tunisini giunti intorno alla mezzanotte dell’1 marzo nella piccola isola di Linosa. Ieri erano arrivati complessivamente quasi 500 immigrati, tutti trasferiti nel Centro di prima accoglienza di Lampedusa da dove sono ripresi a ritmo sostenuto i trasferimenti in aereo verso altri Cpt italiani.
”C’è una generazione in fuga dalla Tunisia”, ha commentato il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, sottolineando che finora sono poco più di 2.000 i tunisini che hanno chiesto protezione umanitaria, 400 dei quali hanno fatto domanda di asilo.
“L’Italia allestirà in tempi molto rapidi un campo di assistenza in territorio tunisino, al confine con la Libia, per dare assistenza, cibo e cure mediche alle decine di migliaia di profughi riversatisi dalla Libia in Tunisia”. Lo ha riferito il ministro degli Esteri Franco Frattini aggiungendo che “le navi sono pronte a partire”, e questo avverrà entro 24-48 ore”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo