img_big
Cronaca

Gheddafi accusa Bin Laden e minaccia lo stop al petrolio

Alle 15.18 ora italiana, Gheddafi torna a parlare sulla tv di Stato. Il Colonnello, questa volta, non si fa inquadrare dalle telecamere e parla al telefono mentre scorrono le immagini delle manifestazioni in suo sostegno. Il leader libico ripete quanto detto l’altro ieri: “I nostri giovani vengono drogati e mandati a combattere in strada”. Poi parla dell'”influenza di Al Qaeda e di Bin Laden”, e dichiara:  “Se la situazione peggiorerà si interromperanno i flussi di petrolio”. E poi: “Non dobbiamo permettere che distruggano il nostro Paese”.

La rivolta in Libia, sostiene “è una farsa portata a cui dovremmo porre fine, una farsa portata avanti dai giovani” che “vengono manipolati anche attraverso l’uso di droghe”. Quel che sta accadendo a Zawia (la città che secndo alcune fonti sarebbe stata bombardata oggi ndr) “è una commedia: gli uomini di Bin Laden hanno distribuito le droghe nell’acqua, nello yogurth, nel cibo agli abitanti, che armati stanno devastando la città”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo