img_big
Cronaca

Cosenza: anziana segregata nel magazzino-prigione muore di freddo, arrestati la nipote e il suo convivente

Segregata in un magazzino, abbandonata a se stessa nonostante fosse anziana e malata. E’ morta per il freddo e per gli stenti M.S., un’ottantenne di Rossano (Cosenza), in Calabria. E i presunti responsabili, la nipote e il suo convivente, sono stati arrestati dai carabinieri. La donna venne soccorsa il 7 febbraio. Era in coma da assideramento, e i sanitari del 118 la trasportarono in ospedale. I medici, però, non hanno pouto salvarla e l’anziana è deceduta. I militari dell’Arma sono arrivati a chi l’aveva abbandonata. Si tratta di due parenti, la nipote e il suo convivente, che vivevano in una casa confortevole nei pressi del magazzino-prigione e si mantenevano con la pensione della vittima.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo