img
Cronaca

Lombardia: contro le malattie cardiovascolari meno sale nel pane

Oltre 200 panificatori si impegnano, volontariamente, a produrre e vendere un prodotto più sano ma gustoso. L’iniziativa denominata “Con meno sale nel pane c’è più gusto e guadagni in salute”è al fine di adottare stili di vita più sani a partire dalle nostre tavole: meno sale nel pane, dunque, per combattere le malattie cardiovascolari. Il nuovo pane prodotto avrà un contenuto ridotto di sale ma rispetterà gusto, fragranza e qualità e non ci saranno variazioni di prezzi. La quantità di sale passerà dal 2% sul totale della farina all’1,8% fino al 31 dicembre 2011, e all’1,7% entro il 30 giugno 2012. L’assessore regionale alla Sanità Luciano Bresciani ha dichiarato:«La riduzione dell’assunzione di sale con la dieta è un obiettivo di salute di estrema importanza: un consumo eccessivo determina infatti un aumento della pressione che a sua volta aumenta il rischio di insorgenza di gravi malattie, come l’infarto e l’ictus. Si tratta di un progetto che punta dunque a dare il buon esempio per una migliore qualità della vita, anche con il coinvolgimento dei settori produttivi in un’ottica di sussidiarietà». I negozi che venderanno il pane meno salato renderanno riconoscibile ai consumatori attraverso una locandina illustrativa del progetto la disponibilità di questo nuovo prodotto.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo