img
Cronaca

Bossi: “Immigrati? Li mandiamo in Germania”. Ue risponde: “No allo smistamento”

Non sembrano diminuire le tensioni tra Italia e Unione europea sulla gestione dei nuovi e crescenti flussi di immigrati dal Nordafrica in conseguenza dell’instabilità dei vecchi regimi.

Ad accendere le polemiche, questa volta, una provocazione del Senatùr: “Nuovi sbarchi di immigrati dal Maghreb? Speriamo non arrivino. Se arrivano li mandiamo in Francia e Germania”. E ha aggiunto “Aspettiamo una risposta dall’Europa. E la risposta è arrivata tempestivamente. L’Ue non ha alcuna intenzione di aprire le porte degli altri Paesi per avviare una redistribuzione dei migranti che continuano ad approdare, ora dopo ora, sulle coste italiane. I Paesi del Nord Europa esprimono solidarietà e si rendono disponibili a fornire a Roma materiale umano e mezzi finanziari per far fronte all’emergenza. Ma non c’è nessuna speranza che si apra la possibilità di uno smistamento di immigrati.

Fonti diplomatiche rendono noto che l’impegno comunitario per alleviare i problemi dei flussi migratori in Italia avverrà in termini di un’azione dei membri Ue nei confronti del Paesi del Nordafrica: si tratterà di un’opera di “convincimento” per cercare di facilitare la riammissione degli espatriati.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo