img_big
Cronaca

Facebook: nuova opzione del profilo, arriva la “partnership domestica” e l’ “unione civile”

Non si tratta della legge di uno Stato, ma di Facebook. Ci sarà un riconoscimento delle unioni civili e anche delle coppie omosessuali. Non più solo ‘single’, ‘fidanzato’, ‘impegnato’, in una relazione ‘complicata’ o ‘aperta’, ‘sposato’, ‘vedovo’, ‘separato’ o ‘divorziato’: da oggi su Facebbok sarà possibile rendere pubblica la propria situazione sentimentale scegliendo anche tra le opzioni: ‘unione civile’ e ‘partnership domestica’ che indicano, appunto, unioni omosessuali. La Glaad (Gay & Lesbian Alliance Against Defamation) approva felice l’iniziativa che al moneto è disponibile solo per gli utenti di Stati Uniti, Canada, Australia, Regno Unito e Francia.
Facebook comunica che questa scelta è stata presa perché c’era una forte richiesta e il social network ha voluto offrire una possibilità a tutte le persone che desiderano comunicare in modo genuino e trasparente la propria relazione anche su Facebook. “Oggi – scrive Jarrett Barrios, presidente Glaad – Facebook ha lanciato un messaggio chiaro in favore delle coppie omosessuali rivolto agli utenti di tutto il mondo”.
L’introduzione di queste opzioni di status sentimentali è stata decisa da Facebook insieme al Network of Support, rete nata lo scorso ottobre per combattere il cyber-bullismo a sfondo omofobo. Tra le associazioni che vi partecipano: Glaad; Human Rights Campaign; Trevor Project, Gay, Lesbian and Straight Education Network; Parents, Families & Friends of Lesbians and Gays.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo