img
Sport

Serie A diretta, sogno o realtà? Così i granata possono farcela

Bianchi crede ancora nella promozione diretta, ma al Toro serve un’altra impresa. Le ambizioni del capitano possono non essere una semplice fantasia, ma un obiettivo con­creto: a patto che la squadra di Lerda da domani ricominci a correre in casa e fuori, dove finora ha messo a nudo le sue più grandi difficoltà. Il distacco di 12 punti dalle prime due, Atalanta e Siena, non deve spaventare, ma di passi falsi non ne verranno più concessi a nessuno.
ANCORA A SECCO
C’è quindi da rimettere in sesto l’ennesima situazione deficitaria. Il girone d’andata si è concluso con 33 punti (sei più dello scorso anno), ma l’inizio di quello di ritorno è stato ancora un percorso ad handicap: una sconfitta e due pareggi. Il Toro non ha vinto ancora una gara ufficiale nel 2011. E allora non resta che rimboccarsi le maniche, ora che il mercato si è finalmente concluso.

L’articolo di Andrea Scappazzoni su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo