img_big
News

L’idea di Fini per il sindaco: «Candidiamo Barbareschi»

 «È lui l’uomo giusto per incarnare l’idea di Torino come capitale della cultura. Gliene ho parlato, era entusiasta, poi la cosa sembrava sfumata. Ma per me la candidatura è ancora in pista». Con queste parole Roberto Rosso, il coordinatore regionale di Futuro e Libertà, incorona Luca Barbareschi come candidato sindaco del Terzo Polo. Un’idea che i finiani portano avanti da qualche tempo, ne hanno discusso con gli alleati Udc e Api ma non hanno portato a casa nulla almeno per ora. Si narra di un veto sul nome arrivato diretta­mente da Pier Ferdinando Casini che gli avrebbe sbarrato il campo, forse per i marcati contenuti di laicità della possibile candida­tura. Il resto è cronaca di ieri: Barbareschi, uno dei 32 deputati di Fli alla Camera, viene considerato come prossimo a tornare in mag­gioranza, attraverso il gruppo di “Iniziativa responsabile” di Silvano Moffa. Poi la smen­tita: «Resto in Fli. Ma mi auguro che i dieci punti costitutivi di Futuro e Libertà vengano rispettati, altrimenti può essere che io non sia più nemmeno in Parlamento. Voglio che il Fli continui ad essere nel centrodestra come stimolo di idee e per migliorarne la politi­ca».

 
L’articolo di Andrea Gatta su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo