img_big
News

Virgin Active raddoppia a Torino: cento posti di lavoro con il fitness (video)

Crescono i risultati di Virgin Active Italia, società del colosso guidato da Richard Branson attivo in svariati campi, dal trasporto aereo alle comunicazioni, fino alla Formula 1. E crescono anche i suoi villaggi fitness: quest’estate, infatti, verrà aperto il centro realizzato a Grugliasco, all’interno della nuova aerea esterna del centro commerciale Le Gru, il ventiduesimo in Italia, il secondo nel capoluogo piemontese dopo quello inaugurato quattro anni fa a Moncalieri . «E il nostro obiettivo – ha spiegato ieri Luca Valotta (nella foto), presidente e direttore generale di Virgin Active Italia, durante una visita al cantiere della nuova struttura – è quello di farlo diventare uno dei top five».

Il nuovo club avrà una superficie di oltre 5.000 metri quadrati. L’investimento complessivo è stato di dieci milioni di euro e saranno creati circa 100 nuove posizioni lavorative. «A oggi – ha detto Valotta spiegando le ragioni che hanno portato la società a realizzare il nuovo investimento a Torino – il club di Moncalieri ha riscosso un grandissimo successo, con oltre 6.000 soci iscritti e un fatturato di 6,5 milioni di euro nel 2010. Torino, oltre a essere il terzo polo economico dell’Italia, e per questo di diritto nei piani di sviluppo di Virgin Active Italia, è una città in movimento con una grande richiesta di possibilità di tenersi in forma e di spazi dedicati al divertimento e alla socializzazione. I nostri sono veri e propri villaggi fitness, non solo delle semplici palestre. Durante gli ultimi quattro anni i torinesi hanno potuto avvicinarsi e apprezzare il nostro brand e il nostro modo di intendere e di vivere il mondo del benessere». E adesso la possibilità di scelta raddoppia.

Virgin Active Italia nel 2010 ha realizzato un fatturato di 78 milioni di euro (+18,2% rispetto al 2009). Nello stesso anno Virgin Active Italia ha realizzato investimenti per 18 milioni di euro, ai quali si aggiungeranno altri 22 milioni già programmati per il 2011. Ha inoltre raggiunto i 104.000 clienti nei 19 centri già attivi, ai quali si aggiungeranno quelli di prossima apertura a Milano (la settimana prossima), Verona e Torino (in estate). «Entro il 2013 – ha concluso Valotta – il numero dei club salirà a 37-38 e quello dei dipendenti diretti passerà dagli attuali 700 a 1.500, oltre 3.000 includendo anche indiretti e collaboratori».

Filippo De Ferrari

Video di Riccardo Antonione

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo