img_big
Animali Rubriche

Preso a calci per la strada. Cucciolo di quattro mesi ora aspetta una famiglia

Ci sono storie che vorremmo non do­ver raccontare mai. Storie di animali che han­no conosciuto la sofferen­za e il dolore per mano dell’uomo.
Storie che hanno quasi dell’ inverosimile e che invece sono tristemente vere. Come quella di un cucciolo salvato pochi giorni fa da un volontario dell’Enpa. Il ragazzo si trovava per strada quan­do ha visto un batuffolo di pochi chili che seguiva disperatamente due don­ne, con la coda tra le zampe e l’espressione mesta. Le donne, invece di soccorrerlo, hanno ini­ziato a prenderlo a calci.
Il volontario naturalmen­te si è avvicinato alle ” signore” e ha chiesto se il cane fosse loro, rice­vendo un ” no” come ri­sposta. A questo punto ha preso in braccio il cucciolo e l’ha portato immediatamente dal ve­terinario, che gli ha pre­stato le prime cure. Il piccolo, che pesa appena tre chili, pare sano e in buone condizioni, anche se è comprensibilmente terrorizzato. Ha quattro o cinque mesi e diventerà di taglia medio/ piccola, raggiungendo al massimo i 10 chili. Si cerca per lui una famiglia che sappia amarlo veramente e che se ne prenda cura per tutta la vita. Verranno ef­fettuati grunt1963@alice.it. controlli pre e po­st affido e si procederà all’obbligo di firmare il modulo di adozione.
I contatti per l’adozione sono: Filiberto 335.6136887 , fi­loz64@ gmail. com, Gio­vanna: 348.4375126, Si tratta di una richiesta di aiuto davvero urgente: l’obiettivo è rendere il meno traumatico possibi­le il distacco – vissuto quindi come un abbando­no – tra l’animale e il suo proprietario ” tempora­neo”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo